ISTA


retour

Νόος e νοεῖν da Omero a Platone
Auteur : Fabio STELLA
Lieu d'édition : Besançon
Année de parution : 2021
Nombre de pages : 812p.
ISBN : 9782848678542
Format : 16*22

PUFC

[Sommaire]
PREMESSA
PREFAZIONE (DI FRANCESCO FRONTEROTTA)

CAP. I NOOS E NOEIN. CONSIDERAZIONI PRELIMINARI

1.1 LE ORIGINI DI NOOS-NOEIN: IL “FIUTARE” DI UNO SGUARDO CHE SALVA

1.1.1 L’IPOTESI *SNU
1.1.2 L’IPOTESI *NES
1.1.3 UNA POSSIBILE CONVERGENZA TRA *SNU E *NES
1.1.4 UN PRIMO APPRODO
1.1.5 NOOS O NOEIN?
1.1.6 NOOS E FISIOLOGIA UMANA

1.2 IL CONTRIBUTO DELLE SCIENZE COGNITIVE E DELLA PSICOLOGIA

1.2.1 LA “RAPPRESENTAZIONE ORIENTATA ALL’AZIONE”
1.2.2 UN’IPOTESI INTERESSANTE: IL NOOS COME IL “RITORNO A SÉ DELLA COSCIENZA”

1.3 LE TRACCE DI UN POSSIBILE PERCORSO EVOLUTIVO

1.3.1 SCRITTURA GRECA E NASCITA DEL “PENSIERO ASTRATTO”
1.3.2 IL “SOGGETTO” OMERICO ALLA LUCE DELLE SCIENZE COGNITIVE E DELLA PSICOLOGIA
1.3.3 METALINGUAGGIO ED ASTRAZIONE
1.3.4 UN SECONDO APPRODO

1.4 IL NOSTRO MODELLO COGNITIVO: IL BLENDING EMENDATO

1.5 ALCUNI POSSIBILI EQUIVOCI DA EVITARE

1.5.1 ORALITÀ, SCRITTURA E STORIA DEL TESTO OMERICO
1.5.2 VENGONO PRIMA LE PAROLE O I CONCETTI? ANCORA SULLA GEISTESGESCHICHTE
1.5.3 IL BLENDING E LE METAFORE
1.5.4 SCRITTURA, METALINGUAGGIO E CATEGORIZZAZIONE
1.5.5 UN PRINCIPIO DI METODO: I GENERI LETTERARI

1.6 CONCLUSIONE

CAP. II L’ENCICLOPEDIA TRIBALE. IL NOOS COME “SCHEMA D’AZIONE”

2.1 PREMESSA

2.2 OMERO

2.2.1 LA CLASSIFICAZIONE DI VON FRITZ

2.2.1.1 IL NOOS COME “MENTALITÀ”
2.2.1.2 IL NOOS ORGANO DELLA “SALVEZZA” (*NES)
2.2.1.3 IL NOOS COME “RAPPRESENTAZIONE-AZIONE”
2.2.1.4 IL NOOS OLTRE L’APPARENZA
2.2.1.5 IL NOOS COME “IMMAGINAZIONE” NELLO SPAZIO E NEL TEMPO
2.2.1.6 IL NOOS COME ORGANO DELL’“INFERENZA”

2.3 ESIODO

2.4 IL NOOS EPICO E GLI ALTRI “ORGANI PSICHICI”

2.5 GLI INNI OMERICI

2.6 CONCLUSIONE

CAP. III IL MONDO GRECO D’ORIENTE. IL NOOS TRA REALTÀ E APPARENZA

3.1 PREMESSA

3.2 ARCHILOCO

3.3 SEMONIDE

3.4 MIMNERMO

3.5 ALCMANE

3.6 ALCEO

3.7 SAFFO

3.8 ERACLITO

3.9 SENOFANE

3.10 CONCLUSIONE

CAP. IV LA GRECIA CONTINENTALE. IL NOOS, L’ANIMA E L’INVISIBILE

4.1 PREMESSA

4.2 SOLONE

4.3 TEOGNIDE

4.4 SINTESI DEI CAPITOLI III E IV

4.5 IL BLENDING DELL’“OGGETTO SCISSO”

4.5.1 LA TRADUZIONE “LOGOCENTRICA” DI TIPO ARISTOTELICO
4.5.2 GLI EFFETTI COGNITIVI DEL BLENDING DELL’“OGGETTO SCISSO”

4.6 UNO SGUARDO IN AVANTI

CAP. V LA RIVOLUZIONE MAGNOGRECA. NOOS E METALINGUAGGIO

5.1 PREMESSA

5.2 LA GRAMMATIZZAZIONE MAGNOGRECA

5.3 I CANTORI TARDO-ARCAICI

5.3.1 SIMONIDE
5.3.2 BACCHILIDE
5.3.3 PINDARO
5.3.4 SINTESI

5.4 PARMENIDE

5.4.1 LA GRAMMATIZZAZIONE PARMENIDEA
5.4.2 PARMENIDE E IL TO EON OMERICO
5.4.3 IL VERBO “ESSERE”, LA “FRASE NOMINALE” E LA “COPULA”
5.4.4 PARMENIDE TRA ORALITÀ E SCRITTURA
5.4.5 VERSO UNA RILETTURA DEL POEMA
5.4.6 LA NOSTRA PROPOSTA INTERPRETATIVA
5.4.7 IL NOOS PARMENIDEO

5.5 EMPEDOCLE

5.5.1 NOOS E NOEIN IN EMPEDOCLE

5.6 ESCHILO

5.6.1 ESCHILO, IL TEATRO E L’ALFABETO
5.6.2 I VALORI ASTRATTI NELLE TRAGEDIE ESCHILEE
5.6.3 L’AGON DEI DISCORSI
5.6.4 SINTASSI ED ASTRAZIONE
5.6.5 LA RIVOLUZIONE ESCHILEA: SINTESI

5.7 PARMENIDE, EMPEDOCLE ED ESCHILO

5.8 IL BLENDING DELLA “RIVOLUZIONE MAGNOGRECA”

5.9 SINTESI DEL CAPITOLO V

5.9.1 IL PROCESSO DI GRAMMATIZZAZIONE
5.9.2 IL NOOS METALINGUISTICO

CAP. VI ATENE. IL NOOS COME “SCHEMA GNOSEOLOGICO”

6.1 PREMESSA

6.2 SOFOCLE
6.2.1 ANTIGONE
6.2.2 ELETTRA
6.2.3 EDIPO RE
6.2.4 FILOTTETE
6.2.5 EDIPO A COLONO
6.2.6 FRAMMENTI

6.3 EURIPIDE

6.4 ARISTOFANE

6.5 ANASSAGORA

6.6 DEMOCRITO

6.7 DIOGENE

6.8 GORGIA

6.9 ANTIFONTE

6.10 PRODICO

6.11 ERODOTO

6.12 TUCIDIDE

6.13 FILOLAO

6.14 SINTESI DEL CAPITOLO V

6.15 IL BLENDING DEL NOOS COME “SCHEMA GNOSEOLOGICO”

6.16 VERSO LO “SCHEMA D’INTELLEZIONE”


CAP. VII 'AGATHON, NOESIS E DIANOIA NELLA REPUBBLICA DI PLATONE. IL NOOS COME “SCHEMA D’INTELLEZIONE”

7.1 PREMESSA

7.2 IL TESTO E LE SUE PROBLEMATICHE: FILODOXOI E FILOSOFOI

7.3 IL TESTO E LE SUE PROBLEMATICHE: IL NOUS E L’IDEA DEL BENE

7.4 IL TESTO E LE SUE PROBLEMATICHE: IL NOUS E LA LINEA BISECATA

7.5 IL TESTO E LE SUE PROBLEMATICHE: LA NOESIS E L’IDEA DEL BENE

7.6 IL BLENDING DEL NOOS COME “SCHEMA D’INTELLEZIONE”

SOMMARIO

BIBLIOGRAFIA

BIBLIOGRAFIA GENERALE
EDIZIONI, LESSICI, GUIDE, GRAMMATICHE E DIZIONARI

INDEX LOCORUM
INDEX NOMINUM
INDEX INTERPRETUM
INDEX VERBORUM
INDICE GENERALE

[Contents]


Questo studio ripercorre l'evoluzione semantica della coppia di termini noos-noein e dei loro principali derivati dai valori originari fino a quelli platonici, utilizzando tutte le fonti, sia filosofiche che letterarie. La ricerca, che coinvolge la storia della filosofia, la filologia classica e le scienze della mente, è diretta anche all'individuazione delle cause storico-determinate di tale sviluppo, nonché dei meccanismi cognitivi di volta in volta in atto. Il risultato è, come scrive F. Fronterotta nella presentazione del volume «un esame dettagliatissimo sotto ogni profilo che costituirà senza alcun dubbio, d’ora in avanti, un Questo studio ripercorre l'evoluzione semantica della coppia di termini noos-noein e dei loro principali derivati dai valori originari fino a quelli platonici, utilizzando tutte le fonti, sia filosofiche che letterarie. La ricerca, che coinvolge la storia della filosofia, la filologia classica e le scienze della mente, è diretta anche all'individuazione delle cause storico-determinate di tale sviluppo, nonché dei meccanismi cognitivi di volta in volta in atto. Il risultato è, come scrive F. Fronterotta nella presentazione del volume «un esame dettagliatissimo sotto ogni profilo che costituirà senza alcun dubbio, d’ora in avanti, un punto di riferimento imprescindibile sulla questione».

Cette étude vise à reconstruire l'évolution sémantique du couple de termes noos-noein et de leurs principaux dérivés à partir des valeurs originelles jusqu'aux valeurs platoniciennes, en utilisant les sources philosophiques et littéraires. La recherche, associant histoire de la philosophie, philologie classique et sciences de l'esprit, vise en outre à identifier les causes historiques de ce développement, ainsi que les mécanismes cognitifs mis en place. Le résultat est, comme l'écrit F. Fronterotta dans la présentation du volume « un examen très détaillé à tous égards qui sera sans aucun doute, à partir de maintenant, un point de référence essentiel sur cette question ».

This study aims to reconstruct the semantic evolution of the pair of terms noos-noein and their main derivatives from the original values up to the platonic ones, using all sources, even literary type. The multidisciplinary research, involving the history of philosophy, classical philology and sciences of mind, is also directed to the identification of the historical causes of this development, as well as the cognitive mechanisms from time to time in place. The result is, as F. Fronterotta writes in the presentation of the volume, «a very detailed examination in every respect that will undoubtedly, from now on, be an essential point of reference on this issue».

Este estudio repasa la evolución semántica del par noos-noein y de sus principales derivados, desde sus valores originarios hasta los platónicos, utilizando las fuentes filosóficas y literarias. La investigación, que abarca la historia de la filosofía, la filología clásica y las ciencias de la mente, tiene también como objetivo la identificación de las causas históricas de tal desarrollo, así como de los mecanismos cognitivos que intervienen. El resultado es, como escribe F. Fronterotta en la presentación del volumen «un examen detalladísimo en todos los aspectos que de ahora en adelante constituirá sin ninguna duda un punto de referencia imprescindible sobre la cuestión».